Manca ormai poco ai Campionati Nazionali Universitari Invernali 2019, organizzati dal CUS Venezia nel Comprensorio del Civetta, in provincia di Belluno. Una manifestazione che andrà in scena il 17, 18 e 19 dicembre e che vedrà la partecipazione anche di atleti dell'Università di Genova.

Le prove di sci alpino saranno slalom gigante e slalom speciale, sia maschili che femminili, open a partecipazione straniera. Verrà applicato il regolamento tecnico FIS/FISU. Chiunque volesse proporsi per essere inserito nella squadra può inviare una candidatura via email all'indirizzo segreteria@cusgenova.it, indicando i propri dati anagrafici ed allegando il proprio curriculum sportivo. Obbligatoria la nascita tra il 1° gennaio 1991 e il 31 dicembre 2001. In funzione delle credenziali verrà poi modulato il contributo economico che ogni atleta dovrà sostenere, pari a zero in caso di grande esperienza certificata in carriera.

Si ricorda che la presenza ed un eventuale grande risultato ai CNU Invernali costituiscono un'importante biglietto da visita per un'eventuale futura domanda nel bando "Unige per i Campioni", programma lanciato dall'Università di Genova su impulso del CUS Genova e del Comitato per il Potenziamento delle Attività Sportive che mira a riconoscere concretamente l'importanza dei valori dello sport e dello spesso difficile equilibrio tra esso e la vita accademica.

Quali le agevolazioni? Si parla di docenti "tutor" dedicati, agevolazioni nell'assolvimento dell'obbligo di frequenza, flessibilità delle sessioni d'esame ed esenzione totale dal pagamento della terza rata del contributo universitario per gli studenti collocati ai primi 10 posti della graduatoria. Se il bando la scadenza per la partecipazione per l'anno accademico 2018/19 è già scaduta, un eventuale grande risultato può effettivamente essere importante per la partecipazione ad un eventuale prossimo bando, in quanto l'eventuale accettazione della domanda dipende dai risultati ottenuti nei tre anni precedenti.

In allegato i documenti circa le credenziali per la domanda di partecipazione ai CNU e il regolamento.

Un'occasione, dunque, per portare in alto i colori dell'Università di Genova e per costruire i presupposti per veder riconosciute accademicamente le proprie gesta sportive.

 

 

Condividi