Si è celebrata in questi giorni, presso l'aula della Meridiana dell'Università di Genova, la cerimonia del "Premio Romanzi 2018 2019". L'iniziativa – organizzata dal CUS Genova con il contributo della professoressa Anna Molina Romanzi – era dedicata alla memoria di Carmine Alfredo Romanzi, Rettore dell'Università di Genova dal 1969 al 1984 e presidente della Conferenza dei Rettori Italiani ed Europei.

Il premio, consistente in una borsa di studio e in una medaglia d'oro, viene assegnato ad atleti-studenti iscritti in Atenei di tutto il paese, che abbiano conseguito risultati sportivi di eccellenza. Il ritorno della celebrazione nell'aula della Meridiana è stato suggerito dal Magnifico Rettore Comanducci, per celebrare degnamente il ventennale del Premio, la cui prima edizione, nel 1999, fu appunto ospitata nella bellissima aula di via Balbi 5.

In questi vent'anni l'albo d'oro si è arricchito di numerosi atleti di livello internazionale, da Sivia Salis a Valentina Vezzali, da Emma Quaglia ad Emanuele Abate, ed ancora – lo scorso anno – l'astro nascente del nuoto italiano Simona Quadarella. Il podio di quest’anno non ha fatto eccezione: il pattinatore artistico Matteo Rizzo (iscritto a Scienze Motorie all'Università San Raffaele di Roma) si è aggiudicato il primo posto, seguito dall'ostacolista della nazionale di Atletica Leggera Luminosa Bogliolo (Medicina Veterinaria, Università di Torino) e dallo sciatore Alberto Blengini (Economia, Università di Torino).

Sul canale YouTube ufficiale del CUS Genova sono state pubblicate le parole dei tre atleti premiati nonché quelle di Giuseppe Maffei, vincitore della prima edizione del premio vent'anni fa.

IMPORTANTE. È cambiato ufficialmente il numero Whatsapp con il quale potete interagire con il CUS Genova. Questo il nuovo numero: 3492988589.

 

 

 

Condividi